fbpx

Come invecchierai non dipende solo dal tuo Dna (parte 3/3)

Articolo di SoLongevity Research
Il ruolo dei geni nel modo in cui invecchiamo si è ridimensionato negli ultimi anni. Molto, infatti, dipende dall’epigenetica, l’insieme di reazioni bio-chimiche che agiscono sul genoma. Ecco cos’è l’invecchiamento epigenetico e cosa possiamo fare per rallentarlo

L’invecchiamento epigenetico

Anche i meccanismi epigenetici, però, tendono a cambiare con l’avanzare dell’età. E possono smettere di funzionare o diventare difettosi. In questo caso, la cellula perde la capacità sia di adattarsi ai cambiamenti ambientali e metabolici dell’organismo, sia di riparare il DNA.

L’invecchiamento epigenetico è alla base di tutti gli squilibri che portano alla perdita graduale della riserva fisiologica con cui nasciamo

Si parla, allora, di “invecchiamento epigenetico”, che è quindi alla base di tutti gli squilibri che portano alla perdita graduale della riserva fisiologica con cui nasciamo, e che ha il potenziale di farci vivere in buona salute per lunghi anni.

Verrebbe da chiedere cosa conta di più nel modo in cui invecchiamo: i geni o l’epigenetica? Difficile dirlo con precisione, ma di certo negli ultimi anni il ruolo del DNA si è ridimensionato.

Bibliografia

Tammen SA et al. Epigenetics: the link between nature and nurtureMol Aspects Med. 2013 ; 34(4): 753–764

Ultimi articoli pubblicati

Vesti di rosso per un cuore in salute

Vesti di rosso per un cuore in salute

Il 2 febbraio si celebra il Wear Red Day, l’iniziativa della American Heart Association per creare consapevolezza nelle donne di tutto il mondo rispetto al rischio di malattie cardiovascolari. Un rischio che però si può ridurre grazie alla prevenzione e alla ricerca

leggi tutto

Vuoi maggiori informazioni?