fbpx

Age 360, il percorso per la longevità

Articolo di SoLongevity Research
Un check up avanzato dello stato di salute fisica e delle performance cognitive, e dei fattori di rischio delle malattie legate all’invecchiamento. Con un programma personalizzato, finalizzato a rallentare l’età biologica

Di cosa parla questo articolo

  • La ricerca SoLongevity ha messo a punto il Programma Age360°
  • In cosa consiste il check up e i tre percorsi terapeutici
  • È possibile eseguire i test diagnostici e le visite con gli specialisti presso la Longevity Clinic La Salette, che rappresenta un nuovo concetto di clinica dedicata alla medicina preventiva e per la longevità in salute

Il programma di SoLongevity

Promuovere un profondo ringiovanimento fisiologico, sfruttando quegli stessi meccanismi che regolano il nostro organismo. È questo il concetto alla base del programma Age360° sviluppato dalla ricerca SoLongevity e attualmente disponibile presso la Longevity Clinic La Salette, alle porte di Milano.

In cosa consiste Age360°

Dopo i 40 anni è normale accorgersi di un lieve declino fisico e mentale. Questo, però, non significa che non si possa intervenire per rallentare o addirittura invertire questo processo. Il programma di check up e intervento personalizzato messo a punto da SoLongevity mira esattamente a questo: ottenere il meglio dalla propria età, a livello fisico e mentale, al fine di preservare la propria salute e le proprie performance cognitive nel tempo.

Il check up

La diagnostica si compone di tre fasi. L’obiettivo è la determinazione dello stato di salute e dei fattori di rischio, attraverso tecnologie diagnostiche sia convenzionali sia molto avanzate, frutto delle ricerche più recenti anche nell’ambito della genomica, per arrivare a definire i cosiddetti Physioage e Neuroage profile, indici dell’età biologica e cognitiva sviluppati da SoLongevity. Oltre agli esami ematochimici, del microbioma, genetici e strumentali, la definizione dei profili si basa sulle valutazioni di specialistinutrizionista, cardiologo, fisiatra e neuropsicologo. Per quanto riguarda la determinazione del Neuroage profile, il check up valuta sia l’età cerebrale sia i fattori di rischio che potrebbero compromettere nel tempo le capacità cognitive. La terza fase è quella dell’analisi longitudunale: gli oltre 250 parametri raccolti nelle 2 fasi precedenti vengono convertiti in un punteggio e in una scala di intervento. Vengono così identificati i parametri chiave da controllare nel tempo per monitorare l’impatto dell’intervento terapeutico a distanza di sei mesi.

Age360° è un piano di intervento personalizzato che aiuta il paziente a ottenere il meglio dalla propria età, a livello fisico e mentale

I tre programmi

Grazie a un check up così completo si arriva alla definizione di un programma di interventi altamente personalizzato: nutrizionale, di attività fisica e di “allenamento cognitivo” (singoli o combinati), coadiuvati da specifici supporti nutraceutici che mirano a riequilibrare lo stress ossidativo e a contrastare l’infiammazione, due fattori che contribuiscono all’insorgenza delle patologie legate all’invecchiamento. La durata complessiva di un programma, affinché riesca a instaurare cambiamenti duraturi ed efficaci, è di circa sei mesi. Il programma è pensato per adattarsi facilmente alle esigenze della vita quotidiana: dalla pianificazione dei pasti all’attività fisica. Qualsiasi programma, infine, può essere seguito e monitorato a distanza: occorrerà recarsi in clinica solamente per il primo percorso diagnostico.

Gli obiettivi da perseguire possono essere diversi, dalla prevenzione dell’invecchiamento e delle malattie croniche dell’età al ringiovanimento vero e proprio grazie al miglioramento del proprio stato di salute fisico e mentale

La clinica La Salette

Attualmente, la fase di check up viene eseguita presso la Longevity Clinic La Salette, che si trova a soli 30 km dal centro di Milano (e all’incrocio tra Monza, Bergamo e Lecco). La clinica La Salette rappresenta un nuovo concetto di clinica applicata al tema della longevità e della medicina preventiva, che fonde un’ospitalità di alto livello alberghiero con un’elevata professionalità in ambito medico. La struttura originale risale al 1856 ed è stata ristrutturata e interamente rinnovata dall’architetto Agrati. Sul sito SoLongevity è possibile trovare tutte le informazioni sul programma Age360° e la Longevity Clinic La Salette.

Ultimi articoli pubblicati

Longevity economy: cosa serve per colmare il gender health gap?

Longevity economy: cosa serve per colmare il gender health gap?

Nicola Palmarini è uno dei principali esperti globali di innovazione nell’invecchiamento e nella longevità ed è il direttore del National Innovation Centre for Ageing (NICA) del Regno Unito, un’organizzazione globale sostenuta da un investimento iniziale del governo britannico e dell’Università di Newcastle per aiutare a co-innovare – insieme ai cittadini e alle organizzazioni pubbliche e private – servizi, tecnologie e prodotti e a proporli al mercato attraverso modelli di business innovativi, etici e sostenibili. È membro del Comitato scientifico di SoLongevity.

leggi tutto

Vuoi maggiori informazioni?