fbpx

Sirtuine

Articolo di SoLongevity Research
Le sirtuine sono proteine che si trovano naturalmente nel nostro organismo e che regolano alcuni importanti processi metabolici, Complessivamente, la loro azione mira a ridurre la replicazione cellulare, rallentando di conseguenza il processo di invecchiamento

Di cosa parla questo articolo

  • Le sirtuine sono proteine che svolgono diverse funzioni, la maggior parte volta a garantire la sopravvivenza dell’organismo
  • La sintesi delle sirtuine avviene grazie alla stimolazione dei geni SIRT, che entrano in azione in risposta a minacce o a condizioni di stress metabolico. Tali condizioni possono essere simulate, anche grazieall’utilizzo di integratori alimentari
  • L’attivazione delle sirtuine non è responsabile della perdita di peso

Sirtuine: cosa sono e a cosa servono?

Le sirtuine sono proteine dalle proprietà enzimatiche che si trovano naturalmente nel nostro organismo. Prodotte da una famiglia di geni chiamati SIRT, anche detti geni della longevità, le sirtuine svolgono diverse funzioni, la maggior parte volta a garantire la sopravvivenza dell’organismo. In particolare, le sirtuine regolano alcuni processi metabolici: agiscono direttamente sulla resistenza all’insulina, svolgono un ruolo di controllo nell’immunità e nell’epigenetica, e sono importanti anche per la salute cardiaca e per il funzionamento dei ritmi circadiani. La loro azione, complessivamente, mira a ridurre l’attività di replicazione cellulare, rallentando di conseguenza il processo di invecchiamento e prevenendo alcune malattie ad esso correlate, come tumori, patologie neurodegenerative e metaboliche.

Come stimolare la “produzione” di sirtuine?

La sintesi delle sirtuine avviene grazie alla stimolazione dei geni SIRT, che entrano in azione in risposta a minacce o a condizioni di stress metabolico. I tre principali modi per stimolare i geni SIRT e promuovere la sintesi delle sirtuine sono: fame, freddo e rischio fisico. Non è un caso che alcune strategie per la promozione della longevità simulino queste condizioni di stress: restrizione calorica (o digiuno intermittente), crioterapia e attività fisica ingannano l’organismo inducendolo ad attivare i geni delle sirtuine per promuovere la sopravvivenza.

Quali sono i cibi che attivano le sirtuine?

La ricerca è ancora agli inizi, ma alcuni dati preliminari suggeriscono che il consumo di specifici alimenti possa stimolare la produzione di sirtuine e portare a benefici evidenti per la salute dell’organismo. La dieta Sirt si basa proprio sulla riduzione dell’apporto calorico unito all’assunzione di particolari cibi, facendo così leva su stimoli biochimici per potenziare la sintesi delle sirtuine. Abbiamo, inoltre, informazioni interessanti sulle proprietà anti-aging di alcune molecole presenti negli alimenti.

Per esempio, il resveratrolo è una molecola di origine naturale che si trova in molti alimenti come l’uva ed è in grado di attivare le sirtuine e permettere alla cellula di vivere più a lungo. Un altro esempio è la vitamina B3, o meglio la sua forma chiamata nicotinamide riboside (NR, che si trova in carne, pesce, funghi, semi oleosi, vegetali e spezie), che ha un effetto positivo sul funzionamento delle cellule staminali e sulla capacità degli organi di rigenerarsi. Si tratta di molecole sicure, con proprietà benefiche comprovate, che per questo vengono incluse nelle formule di integratori alimentari e nutraceutici.

Esistono integratori per stimolare le sirtuine?

Nel mondo della nutraceutica, per stimolare le sirtuine si può ricorrere agli integratori alimentari. Alcuni, per esempio, agiscono sui livelli di glucosio per modulare la via insulinica, cioè l’insieme di reazioni biochimiche che permettono la trasformazione del glucosio in energia. Un’altra strategia, tuttavia ancora sperimentale, mira a ridurre la sintesi proteica  (la via mTor). L’ultimo approccio, infine, è quello che coinvolge la via modulatrice Ampk, un enzima “regolatore metabolico” che segnala il livello energetico dell’organismo. Se Ampk si attiva significa che i livelli energetici sono bassi. L’attivazione di Ampk, pertanto, riduce progressivamente l’attività cellulare, mantenendola al minimo: la cellula, in questo modo, riduce le sue attività e vive più a lungo.

Falsi miti: le sirtuine fanno dimagrire?

L’attivazione delle sirtuine non promuove il dimagrimento. La perdita di peso è legata alla restrizione calorica, che ha come ulteriore effetto l’attivazione delle sirtuine. Non sono le sirtuine a mediare la perdita di peso. In altre parole, il dimagrimento è “figlio” della restrizione calorica e “fratello” dell’attivazione delle sirtuine. Il fatto che possano avvenire contemporaneamente, quindi, è perché originano entrambe dalla restrizione calorica.

Ultimi articoli pubblicati

Longevity economy: cosa serve per colmare il gender health gap?

Longevity economy: cosa serve per colmare il gender health gap?

Nicola Palmarini è uno dei principali esperti globali di innovazione nell’invecchiamento e nella longevità ed è il direttore del National Innovation Centre for Ageing (NICA) del Regno Unito, un’organizzazione globale sostenuta da un investimento iniziale del governo britannico e dell’Università di Newcastle per aiutare a co-innovare – insieme ai cittadini e alle organizzazioni pubbliche e private – servizi, tecnologie e prodotti e a proporli al mercato attraverso modelli di business innovativi, etici e sostenibili. È membro del Comitato scientifico di SoLongevity.

leggi tutto

Vuoi maggiori informazioni?